Ubuntu Software Libero: settembre 2016
IN QUESTO BLOG PARLEREMO DI TUTTE LE DISTRIBUZIONI LINUX E LE LORO CARATTERISTICHE, GRAZIE E BUONA PERMANENZA!!!

Benvenuti Da....

LINUX

LINUX
The World Linux

I VARI SITI DI LINUX:

Adobe, dopo 4 anni lo aggiornano.


Finalmente viene aggiornato Adobe per Linux.

Come ben sappiamo ogni singolo browser viene sempre aggiornato dove anche ogni singolo plugin si aggiorna, ma Adobe purtroppo e stato fermo per 4 anni senza nessuna modifica, in molti hanno avuto  delle difficoltà con flash, che infatti in tanti utenti preferiscono usare HTML5, anche io lo consiglio è molto più fluido e migliore di flash.

La corporation ha infatti annunciato l'arrivo di un nuovo Flash Player per Linux in standard NPAPI, componente sin qui fermo alla versione 11.2 e che mancava di un aggiornamento da ben quattro anni, diversamente da Flash in standard PPAPI (usato come parte integrante di Chrome e del progetto Chromium).

"I nuovi binari sono disponibili in versione sia a 32 che a 64-bit, e secondo Adobe sono la concretizzazione di un'iniziativa primariamente improntata alla sicurezza più che al resto. Non a caso il nuovo player non integra funzionalità "accessorie" disponibili sulle altre piattaforme come l'accelerazione tramite GPU e le DRM per la fruizione di contenuti premium a pagamento.Adobe aveva inizialmente annunciato di voler terminare la distribuzione dei plug-in NPAPI per Linux entro il 2017, ma dopo aver raccolto il feedback degli utenti e aver effettuato test a sufficienza ha invece deciso di continuare ad aggiornare il componente."

Comunque sia sono riusciti ad aggiornarlo sperando cxhe non debba più dare problemi e che ci sia la continuità di questi aggiornamenti.


Per sapere di più su Linux=https://www.facebook.com/groups/416785168484322/













La Service Fabric uscirà a Ignate.

All’evento Microsoft sarà disponibile una versione di anteprima della Service Fabric.

E proprio difficile proporre il modello cloud, senza poter offrire ai clienti potenziali una piattaforma che sia il più possibile agnostica rispetto ai tool software.

Microsoft ha allentato molto la sua posizione (solo Windows) e con Azure sta realizzando un ambiente trasversale, dove uscirà il 26 settembre che naturalmente è gia pronta la versione preliminare di Service Fabric per Linux.

Service Fabric è la piattaforma che in casa Microsoft permette la gestione di microservizi e quindi lo sviluppo di applicazioni che si basano su questo approccio.

"Service Fabric è stata lanciata l’anno scorso dopo essere cresciuta internamente a Microsoft – ha spiegato Mark Russinovich, CTO di Microsoft Azure – “per quasi un decennio”. È alla base dell’infrastruttura stessa di Azure e per la sua stessa storia è strettamente legata alle piattaforme Microsoft: Windows Server e .Net. O perlomeno lo era: dato che gli utenti di Azure propendono per gli ambienti eterogenei, a Ignite debutterà una anteprima pubblica di Service Fabric per Linux."

Vediamo come sarà questo evento e sopratutto chissà la vera intenzione della Microsoft, perchè più che andiamo avanti, più mi da aria che la faccenda si fa sempre più seria, Microsoft riuscirà nell'intenzione? staremo a vedere.

Sondaggio.

Sondaggio: Quale Distribuzione Linux Preferite?


Oggi inizieremo con un bel sondaggio, dove voi utenti potete decidere quale Distribuzione di Linux preferite. In aggiunta narrerò alcune delle Distribuzioni più note per sapere come sono fatte e le loro caratteristiche e alla vostra destra è prensete un sondaggio dove è possibile selezionare le vostre distribuzioni che vi piacciono di più.

Iniziamo:

1) Arch Linux: "Arch Linux è una distribuzione indipendente sviluppata per i686/x86-64, abbastanza versatile ed adatta ad ogni ruolo. Il suo sviluppo si concentra sulla semplicità, il minimalismo e l'eleganza del codice. Arch è installato come sistema di base minimale (configurato dall'utente) sul quale viene costruito il proprio ambiente ideale, installando solo ciò che è necessario in base alle proprie necessità. Le GUI delle utility di configurazione non sono fornite ufficialmente e la maggior parte della configurazione del sistema viene eseguita dalla Shell e da un editor di testo. Basata sul modello rolling-release, Arch si sforza di rimanere all'avanguardia, e di solito offre le ultime versioni stabili della maggior parte dei software."

2) Kali Linux:"Kali è una completa ricostruzione di BackTrack Linux, aderente completamente agli standard di sviluppo Debian. Sono state predisposte infrastrutture completamente nuove, tutti i tool sono stati revisionati e pacchettizzati, e utilizziamo Git come nostro VCS."

3) CentOS:" E' una Distribuzione di Linux concepito per fornire una piattaforma di classe enterprise per chiunque intenda utilizzare GNU/Linux per usi professionali. Si tratta di una distribuzione Linux che deriva da Red Hat Enterprise Linux con cui cerca di essere completamente compatibile."

4) Debian:"La combinazione della filosofia e della metodologia di Debian con gli strumenti di GNU, il kernel Linux e altri importanti software liberi, formano una distribuzione unica chiamata Debian GNU/Linux. Questa distribuzione è composta da un grande numero di pacchetti software. Ogni pacchetto nella distribuzione contiene eseguibili, script, documentazione e informazioni sulla configurazione e ha un responsabile che deve mantenere il pacchetto aggiornato, controllare i bug report e comunicare con l'autore/gli autori upstream del pacchetto software. La larghissima base di utenti, combinata con il sistema di tracciamento dei bug, assicura che i problemi trovati siano sistemati velocemente."

5) Fedora:"E' una distribuzione GNU/Linux curata dal Progetto Fedora, un progetto Open Source sponsorizzato (ma non direttamente supportato) da Red Hat e supportato dalla community."

6) Suse:"E' una distribuzione GNU/Linux di origine tedesca e sviluppata principalmente in Europa. La prima versione è stata rilasciata nei primi mesi del 1994, SUSE Linux è quindi la più longeva distribuzione GNU/Linux commerciale. Lo sviluppo è attualmente gestito da Novell che ha acquisito SUSE nel 2003. SUSE è membro fondatore del Desktop Linux Consortium."

7) Linux Mint:"E' una distribuzione GNU/Linux per personal computer, nota per la sua facilità d'uso e per la sua semplicità di installazione. È basata su Ubuntu (a sua volta basata su Debian) e usa sia repository propri sia quelli di Ubuntu.

8) Ubuntu:"E' una distribuzione Linux basata su Debian e che ha in Unity il suo ambiente desktop. Si basa esclusivamente su software libero e deve il suo nome all'omonima filosofia sudafricana il cui nome è traducibile con (benevolenza verso gli altri) o (credere nell'esistenza di un legame di condivisione che lega tutta l'umanità)."

9) Manjaro:"E' una distribuzione Linux facile da usare basata su Arch Linux, ma sviluppata in modo indipendente. All'interno della comunità Linux, Arch è famoso per essere una distribuzione estremamente veloce, potente e leggera che fornisce l'accesso al software più recente. Tuttavia, Arch si rivolge agli utenti più esperti . Come tale è generalmente considerato essere fuori dalla portata di coloro che non hanno le competenze tecniche (o perseveranza) richieste per usarlo.

10) OpenSUSE:"E una Distribuzione Linux sviluppato dalla comunità del Progetto openSUSE e sponsorizzato da Novell, dopo l'acquisizione di SUSE Linux nel gennaio 2004 Novell decise di rilasciare la distribuzione come prodotto open source, coinvolgendo la comunità nel processo di sviluppo. La versione di 10.0 di SUSE Linux, rilasciata il 6 ottobre 2005, è stata la prima a beneficiare del contributo del progetto openSUSE."

11) PCLinuxOS:"PCLinuxOS è un sistema GNU/Linux. E' partita come una versione forkloristica di Mandriva GNU/Linux, sviluppata da Bill Reynolds nel 2003 negli Stati Uniti d'America. Il progetto ha preso piede, senza fermarsi e senza vari intoppi. Ogni 6 mesi o ogni anno viene rilasciato una nuova release con varie caratteristiche, ma non viene rilasciato per il tipo di piattaforma. Il progetto è iniziato con una sola piattaforma, cioè la versione a 32 Bit e mandata avanti fino ad oggi. Quest'anno, lo sviluppatore ha rilasciato alcune caratteristiche riguardo al 64 Bit ed ha approvato il progetto mandandolo in fase beta test. Se andrà come stabilito nel 2012/2013 sarà il debutto del 64 Bit."

Questo è il quanto ora tocca a voi "Ripeto" sulla vostra destra potete selezionare la vostra distribuzione che vi piace di più.

Un saluto da Nicola Barboni.


Per sapere di più su Linux=https://www.facebook.com/groups/416785168484322/













Microsoft ferma l'installazione di Linux.

Storie di pregiudizi.


Sentendo alcune voci, sembrerebbe che Microsoft e Lenovo stanno cospirando per impedire l’installazione di Linux sui PC della compagnia cinese, ma come ci si immaginava èra solo un problema di driver.

Ieri diversi rumor denunciavano il fatto che la versione Signature Edition di Windows 10, bloccasse l'installazione di Linux.

Conl'ipotesi che si verificasse sui pc Lenovo, menomale che è stata tutta una bolla di sapone per questa cospiraizone.

Vediamo come è andata:

"Tutto ha avuto origine dalla risposta di un Lenovo Product Expert della nota catena americana Best Buy ad una recensione online di uno Yoga 900S. In questa recensione Lenovo veniva accusata di bloccare il settaggio dell’SSD nel BIOS in modalità RAID, impedendo, di fatto, l’installazione di una qualsiasi distribuzione Linux. A gettare benzina sul fuoco ci ha pensato "l’esperto Lenovo" di Best Buy, dichiarando:

Questo sistema monta una versione Signature Edition di Windows 10 Home. È bloccato per via di un nostro accordo con Microsoft."

Fino ad arrivare:

"Ormai, la fama che Microsoft si è guadagnata negli anni è dura a morire (quindici anni fa l’ex CEO Steve Ballmer aveva definito Linux addirittura come un cancro). Oggi, però, i tempi sembrano cambiati: il colosso di Redmond, oltre ad aver dichiarato pubblicamente il proprio amore per Linux e ad aver integrato un sottosistema Linux in Windows 10 Anniversary Update, è la prima compagnia per numero di contributi open source su GitHub. Ma forse, per quello che è stato il pregresso, quindici anni non sono abbastanza.

Update: aggiungiamo anche la dichiarazione di Lenovo a riguardo
Dichiarazione di Lenovo sul supporto di Linux per la famiglia Yoga

In qualità di azienda leader nel mercato PC mondiale, vogliamo continuare ad aggiungere valore per gli utenti realizzando prodotti unici e innovativi per il settore come la famiglia Yoga. In particolare, la nostra linea PC consumer per Windows è progettata specificamente e ampiamente testata per l’utilizzo con Windows 10. L’esclusivo design di Yoga 900 / 900S che consente una rotazione completa dello schermo e quattro differenti modalità di utilizzo, con una cerniera ispirata ai cinturini di alta orologeria, è progettato per ottimizzare le funzionalità touch di Windows 10. Il design della famiglia Yoga richiede driver molto specifici, complessi e unici che necessitano di un numero maggiore di test, per assicurare le migliori prestazioni con Windows 10. Per sfruttare la massima efficienza della famiglia di prodotti Yoga e del nostro esclusivo design, con le sue quattro modalità di utilizzo, abbiamo utilizzato un controller per lo storage non supportato da Linux, e che quindi non consente l’installazione di Linux sulla macchina. Oltre alle limitazioni nelle impostazioni del controller, esistono altre funzionalità peculiari della famiglia Yoga non supportate dall’attuale offerta Linux.

Lenovo non blocca intenzionalmente gli utenti che intendono utilizzare altri sistemi operativi come Linux sulla famiglia di prodotti Yoga, o altri dispositivi, ed è assolutamente impegnata a fornire certificazioni e indicazioni per l’installazione su Linux per una vasta gamma di dispositivi. L’elenco completo è disponibile alla nostra pagina di supporto: https://support.lenovo.com/us/en/documents/pd031426"

Con questo risultato non mi sorprenderebbe se in un futuro Microsft riuscisse per davvero cospirare, voi cosa ne pensate?

Per sapere di più su Linux=https://www.facebook.com/groups/416785168484322/









Suse la fusione con Micro Focus/HPE.

Suse è pronta per questa fusione.

Suse si sta preparando a questa nuova fusione e dal 2014 che ha gli accordi con Micro Focus/HPE ed infatti per questo che è in una transazione del valore di circa 8,8 miliardi di dollari.

Tale fusione crea una delle aziende di software pure-play più grandi del mondo, per creare una base duratura nel tempo con Suse e della sua visione di infrastruttura definita dal software.

"Ora Suse e HPE stanno lavorando insieme per definire le specifiche della partnership commerciale, con previsione di completamento nel quarto trimestre del 2016: si tratta di un ampliamento di quell’alleanza di lungo termine che ha già portato sul mercato Linux a livello enterprise e la recente soluzione unificata di software-defined storage basata su Ceph, un file system ed object store aperto."

Vedremo questa unione a che risultato porterà, anche perché è una bella novità per noi che facciamo parte di linux, dove molti di noi cercheremo di capire e di sfruttare questa nuova ed incredibile avventura e vedremo anche i vantaggi e gli svantaggi.


Per sapere di più su Linux=https://www.facebook.com/groups/416785168484322/









Intervista a Ivo Grimaldi

Intervista a Ivo Grimaldi un esperto di Linux.

Salve a tutti Linuxiani, oggi parleremo con un carissimo amico, anche lui usa Linux come noi, per di più un ragazzo in gamba, il suo nome è Ivo Grimaldi e conosce molto bene le varie distribuzioni.

1) Come stai Ivo?

Ho appena finito le vacanze, che ovviamente ho “bruciato” per seguire / organizzare una manifestazione informatica che si chiama ESC. #ESC2K16. Vicino all'aeroporto di Tessera (VE), precisamente Forte Bazzera.

2) L’E.S.C. è l’acronimo di End Summer Camp è un campo estivo fatto da chi si interessa di software e hardware libero, ci vuoi dire i propositi di questa iniziativa, le novità di quest’anno, e perché viene chiamato anche hacker camp?

I propositi principali dell’ESC sono la divulgazione del software libero.

Quest’anno ci sono state, secondo me, 3 novità:

1. un talk pensato appositamente per i sordomuti

2. si è parlato di come difenderci da “attacchi digitali” tipo cyberbullismo.

3. ultimo ma non meno importante, l’aumento dell’affluenza rispetto gli anni scorsi. Ciò significa che l’idea del “Camp” piace e la voce si sparge.

Hacker non è la stessa cosa di cracker. Questi ultimi sono “i cattivi del web” e non solo. All’ESC ci sono molte persone competenti in vari campi: informatica forense, programmatori, bug hunters, ecc.
Tutti insieme per condividere opinioni, scambiare pareri e ovviamente divertirsi davanti ad una buona birra.

3) Quando hai iniziato con il mondo di Linux e come mai ti sei avvicinato al software libero?

Nel lontano 99 / 2000 quando ho cominciato a provare le varie: Red Hat, Fedora, Debian, Mandrake, Corel Linux, linux Mint, ecc.

4) Ci vuoi dire qual’è la tua distribuzione preferita e perché la preferisci rispetto alle altre?

Nel lontano 2006 ho provato Ubuntu e Xubuntu. Sono veramente semplici da installare e configurare. Di soluto uso quel che funziona meglio, senza stare a vedere se è FLOSS o FREE o OPEN. Però *buntu è proprio una distribuzione ben fatta e molto user friendly.

5) Cosa fai nella vita?

Lavoro in una software house che produce software gestionale e programmi per consulenti del lavoro. Faccio sia assistenza software, che grafico / video tutorial.

6) Hai un sito tuo che riguarda Linux?

Ho un blog dove metto un po’ di tutto, anche materiale non inerente a Linux
http://ivoermejo.blogspot.com

7) Progetti futuri?

Sto seguendo varie persone nell’utilizzo base di Linux.
Farò il relatore per il LinuxDay a Pordenone, visto che a Treviso il gruppo è oramai praticamente defunto.
La mia relazione sarà incentrata sul cyberbullismo.

Un ringraziamento speciale ad Ivo Grimaldi per la sua disponibilità e gentilezza per questa Intervista, un Saluto dal vostro Nicola Babroni.

Intervista a Marco Rinaldi.


Marco Rinaldi Il proprietario del sito Tecnouser.

Buongiorno linuxiani, oggi parleremo di un sito che seguo da un po' di tempo a questa parte e ne sono un fan, il suo sito è:”http://tecnouser.net/”. E' un sito molto interessante dove ho avuto il piacere di intervistare Marco Rinaldi, dove lui insieme al sui collaboratori scrivono costantemente, è una brava persona che stimo molto.

ecco l’intervista.

1) Ciao Marco, da quanto tempo hai la passione per la tecnologia e nello specifico a che età hai avuto il tuo primo computer?

Ciao Nicola! Il mondo della tecnologia mi appassiona praticamente da sempre, sin da bambino ero affascinato dai primi computer, all’epoca dei veri e propri scatoloni enormi!

All’età di 11 anni mio padre decise di acquistare il mio primo computer, ancora ricordo le caratteristiche tecniche: CPU Pentium 4, 512 MB di RAM ed HHD da 60 GB.

2) Quando hai iniziato ad utilizzare Linux?

Ho iniziato ad utilizzare Linux all’età di 16 anni. Ero incuriosito dalla possibilità di provare altri sistemi operativi alternativi a Windows. La mia prima distro è stata Ubuntu.

3) So che sei titolare di un sito internet, su quale argomento si basa il tuo sito web?

Nel dicembre del 2012 insieme ad un amico con cui condivido la passione per la tecnologia, ho fondato il mio sito web: TecnoUser.net, dove parliamo di tecnologia in generale con news, guide e recensioni.

4) Cos’è che ti piace di più di Linux?

La cosa che più mi affascina del mondo Linux è la possibilità di personalizzare il proprio sistema operativo a seconda delle proprie esigenze.

5) Nel tuo sito in quanti collaborano con te?

Attualmente lo Staff del mio sito è composto da 4 persone. Tutti collaborano con me alla stesura degli articoli, dei tutorial e al test dei prodotti che riceviamo per la recensione.

6) Cosa vuoi trasmettere ai tuoi lettori?

Purtroppo soprattutto tra i miei conoscenti ed amici, la passione per la tecnologia è qualcosa che non fa parte del loro vocabolario. Quindi ho creato il sito per condividere questa passione, ma anche per aiutare l’utente medio alla risoluzione dei vari problemi in cui può incappare nell’utilizzo quotidiano del computer, dello smartphone o di qualsiasi altro prodotto hi-tech.

7) Quale distribuzione Linux preferisci?

Ho utilizzato diverse distribuzioni, ma attualmente preferisco e sto utilizzando Linux Mint 18 “Sarah”.

8) Cosa fai nella vita?

Sono fortunato ad essere uno dei pochi a riuscire ad esercitare la professione per cui ha studiato ed a cui è appassionato. Nella vita, infatti, sono un tecnico informatico e programmatore di siti web ed applicativi per smartphone e PC.

Quest' intervista che è stata fatta al nostro carissimo Marco Rinaldi dove in pratica dice: che i sogni possono realizzarsi basta crederci. Un grosso ringraziamento a lui e un saluto da Nicola Barboni.

Intervista a Riccardo Padovani del suo incontro con Mark Shuttleworth.

Intervista a Riccardo Padovani dove parleremo dell'incontro con Mark Shuttleworth fondatore di Linux/Ubuntu.

Buongiorno Linuxiani, oggi il vostro Nicola Barboni è riuscito ad intervistare Riccardo Padovani. Oltre all'intervista colgo l'occasione di ringraziarlo per la sua disponibilità e gentilezza e per l'aiuto che sta dando alla comunità di Linux/Ubuntu, per me è un grande piacere averlo conosciuto.

Ecco a voi l'Intervista:

1) Ciao Riccardo Padovani come stai?

Ciao Nicola, tutto bene, grazie. Spero anche tu e i tuoi lettori ve la stiate passando alla grande Innanzitutto, ti ringrazio per avermi contattato, mi fa sempre piacere parlare di Ubuntu e del software libero!

2) Abbiamo saputo che hai fatto un intervista al grande creatore di Ubuntu Mark Shuttleworth com'è andata?

Una grande esperienza! Era la prima volta che facevo un'intervista (che potete vedere qua: https://www.youtube.com/watch?v=7veT3h8jisM) e devo ringraziare Luca Zaninello, Simone Scanu e tutto lo staff di ChimeraRevo per averla resa possibile. Ero chiaramente emozionato, anche perché il mio inglese non è dei migliori, e farsi riprendere da una telecamera non è stato facile! Fortunatamente Mark è sempre molto amichevole, ed è andato tutto liscio come l'olio.

3) E' stato per te un sogno che si realizza fargli l'intervista?

Ahaha, in parte. Avevo avuto la fortuna di incontrare Mark anche altre volte, quindi non è stato emozionante come la prima volta.

4) Cosa hai pensato quando vi siete visti faccia a faccia?

La cosa incredibile è che lui mi ha riconosciuto: intendo, incontra centinaia di persone a tutti gli eventi, ma si ricorda sempre i nomi di chi collabora allo sviluppo di Ubuntu - è una persona fantastica!

5) Di cosa avete parlato nello specifico?

Questo ve lo lascio scoprire guardando l'intervista su YouTube

6) Eri emozionato?

Come detto, non era la prima volta che lo incontravo (quella sì che fu una grande emozione) ma ero agitato per dover far sentire al mondo il mio pessimo inglese!

7) Quando è iniziata per te la passione di questo sistema operativo Linux/Ubuntu?

Alle superiori, stavo cercando di fare un sito internet ma installare Apache su Windows era talmente laborioso che ho preferito installare Ubuntu!

8) Che cosa stai facendo in questo peridio?

Mi sono laureato alla triennale di informatica un paio di mesi fa, il resto dell'estate l'ho passato lavorando per Archon (www.archon.ai) come sviluppatore: lavoro con loro dal 2015!

9) Progetti futuri?

Presto per dirlo: sicuramente continuare a collaborare con il mondo open source, sia nello sviluppo che nella divulgazione dello stesso!

Ciao a tutti!
Riccardo.

Grazie per l'intervista al nostro Riccardo Padovani che aiuta a far conoscere la comunità di Linux/Ubuntu  a tutte le persone che non lo conoscono, è stato un vero piacere e sopratutto un saluto e un abbraccio da Nicola Barboni.













XnSketch.

XnSketch Download.

Carissimi Utenti di Linux oggi parleremo, di un programma dove potrete inserire le vostre foto e trasformarle in uno schizzo, pitture o fumetti.

Si sta parlando proprio di XnSketch è utilissimo per chi è appassionato di Foto come Photoshop, GIMP, ecc.

Cosa sarebbe in pratica?: " XnSketch è un’editor d’immagini per Linux, Microsoft Windows e Mac iOS grazie al quale potremo convertire facilmente le nostre foto per darle uno stile disegno o cartoon grazie ad una serie di filtri e varie modifiche."

Per di più XnSketch viene rilasciato per Linux solo per sistemi 32 bit.

Ed ora è il momento di scaricarlo e di provarlo per voi appassionati, ecco a voi il Link:http://it.ccm.net/download/scaricare-3242-xnsketch-per-linux

 











I migliori siti.

I migliori siti delle Distribuzioni Linux e quelli pessimi.

Oggi parleremo dei migliori siti che secondo me possono essere da guida per molti utenti. Questi che vi citerò sono siti professionali ma ci saranno anche quelli pessimi sia di qualità di descrizione chee problemi di sintassi o di visualizzazione o schema, ed altro ancora.

Iniziamo:

1) Il primo sito che voglio citare è Arch Linux: http://www.archlinux.it/
 

2) Un altro ottimo sito è Kali Linux:https://forums.kali.org/
3) Il grande Centos:http://www.centos-italia.org/
Benvenuto su la Community CentOS-Italia.Org
4) Il nostro carissimo Debian:http://www.debianitalia.org/
5) Non dimentichiamoci di Fedora:https://getfedora.org/it/ 
6) Il grande Suse:http://www.suseitalia.org/
7) La bellissima Linux Mint:https://www.linuxmint.com/
8) Una delle distribuzioni più facili da usare Ubuntu:http://www.ubuntu-it.org/
Adesso parleremo di un sito pessimo che ho trovato recentemente dove molte persone devono stare attente sia per chi apre un sito, un blog o un forum.

In questo Sito che non voglio citare il nome del proprietario e nè l'indirizzo per puro rispetto ha diversi errori, intanto guardiamo la sua interfaccia:
Lo sfondo scuro scritto piccolo e sfalsato, è una cosa che uno non dovrebbe fare per il semplice motivo che non è un sito professionistico oltretutto che parla di tecnologia.

Continuiamo:

Errori grammaticali non tanto per l'articolo, ma per le varie impostazioni che dovrebbero essere indispensabili, perché l'articolo lo puoi modificare in questo lato no, perché il fatto che vengono impostate appena viene creato.

Continuiamo:



Per non parlare della lingua che è importante ma se è mezzo inglese/Italiano/Francese uno ci capisce ben poco quale lingua mettere, da notare che non c'è l'Italiano e per la Testata che non si capisce cosa ci sia scritto.

Non è finita:




Per finire lo stemma di un falco che non ha assolutamente senso sull'argomento e se avete buon occhio trovatemi nella foto dove c'è il falco piccolo dov' è l'iniziale delle parole di facebook/twitter ecc, che sarebbero i vari link per pubblicarli.

Questo è il quanto; stateci attenti perché il creatore di questo sito si crea account falsi per dare fastidio ad altri siti ed utenti, per di più scriverli nel suo blog e per chi sà cosa inventarsi è pura cattiveria, non mi sorprenderebbe se un giorno ci fosse il mio blog citato da questa persona, dove parla male del mio Blog.


Come installare i driver ADB e FASTBOOT.

Come installare i driver ADB e FASTBOOT su Linux.

Vediamo come installarlo su Linux, intanto bisgna aprire il terminale per fare questo aggiornamento da ADB e FASTBOOT, attenzione però potresti avere qualche problemino per il repository che sarebbe la lista delle app di cui abbiamo bisogno.

"Questi sono i comandi che devi fare: naturalmente se ci sono gia le rapository nelle app:

(sudo add-apt-repository ppa:phablet-team/tools && sudo apt-get update)

Una volta ggiunti i repo, sempre da terminale scrivere:

(sudo apt-get install android-tools-adb android-tools-fastboot)"

Con questo dovremmo aver completato il tutto, ora tocca a voi testarlo e vedere se il tutto funziona correttamente.