Ubuntu Software Libero: gennaio 2017
IN QUESTO BLOG PARLEREMO DI TUTTE LE DISTRIBUZIONI LINUX E LE LORO CARATTERISTICHE, GRAZIE E BUONA PERMANENZA!!!

Benvenuti Da....

LINUX

LINUX
The World Linux

I VARI SITI DI LINUX:

Ubuntu 17.04.

Ubuntu 17.04 disponibile il download.

Anche se con un po’ di ritardo, è disponibile al download Ubuntu 17.04 Alpha 2, il cui rilascio era stato previsto inizialmente per lo scorso 6 Gennaio. Ad un mese esatto dal debutto della prima versione Alpha, pochi sono i cambiamenti apportati, o almeno pochi sono quelli di cui si ha effettivo riscontro nell’utilizzo base del sistema: sebbene si tratti ancora di un Alpha, il sistema ha raggiunto ora una relativa stabilità, anche se riscontrare errori o problemi vari sarà ovviamente tutt’altro che una rarità.
Ubuntu GNOME 17.04 Alpha 2

Tra le diverse flavor di Ubuntu, Ubuntu GNOME è sicuramente una delle più popolari: nella versione 17.04 Alpha 2 anche GNOME si aggiorna, arrivando alla versione 3.22, sebbene alcune applicazioni come Nautilus e GNOME Terminal si basino ancora sulla più stabile versione 3.20. Implementato il sistema di installazione Snap, che punta a diventare uno standard nei prossimi mesi e a sostituire definitivamente i pacchetti “.click”, ed il sistema Flatpak, disponibile per sistemi Linux e che permette di avviare determinate applicazioni in una sandbox protetta, isolandole dal resto del sistema.

Installato di base anche il chrome-gnome-shell system helper, che rende di più facile gestione l’installazione di plugin ed estensioni firmate GNOME su browser come Mozilla e Chrome.

Interessanti novità anche per la distro Budgie, che viene dotata di un molto user friendly splash-screen iniziale che permette all’utente di scegliere con facilità il browser predefinito. Sebbene l’applicazione di partenza per la navigazione internet sia Chromium, è possibile sin da subito selezionare un browser diverso, a scelta tra Mozilla, Chrome e Vivaldi.

La versione di Budgie implementata nella release 17.04 Alpha 2 è Budgie 10.2.9: tra le caratteristiche di tale versione segnaliamo l’utilizzo di Terminix come emulatore del terminale, mentre la scelta del video player è ricaduta sull’ottimo GNOME-MPV, a discapito del sempre meno supportato Totem.

 Ubuntu 17.04

Linux download wine 2.0.

Linux  Wine 2.0 è possibile scaricalo gratuitamente.


Chi usa Linux sicuramente conosce Wine, si tratta di un software che permette di lanciare programmi sviluppati per l’ambiente Windows su Linux e MacOS. Con il passare del tempo sempre più applicazioni vengono proposte su multi piattaforma ma vi sono casi in cui alcune di esse sono esclusiveWindows, se volete lanciarle su Linux o MAC, allora Wine fa al caso vostro.

E’ risaputo che sia Linux che Mac non sono ottimi sistemi per il gioco, per tanto molti si affidano al multi OS, creando magari una partizione dove è collocato Windows che consente appunto di giocare senza problemi o virtualizzandolo tramite appositi software come Virtualbox di cui vi parleremo prossimamente. C’è chi per evitare di installare Windows, preferisce affidarsi a programmi come Wine.

Wine non è un emulatore in quanto come suggerisce il sottotitolo stesso “Wine is Not an Emulator” non consente di emulare ma serve per eseguire applicazioni Windows su altri sistemi, il risultato finale non è perfetto ma per lo meno risolve molte problematiche. La nuova release ha visto partecipare allo sviluppo numerosi programmatori, sono ben 6.600 i cambiamenti apportati, i maggiori punti di forza sono il supporto di Microsoft Office 2013 e del 64bit sul MacOS oltre a migliore generiche tra cui la possibilità di lanciare nuove app e giochi.

Wine generalmente è localizzato nello store della propria distribuzione Linux, se avete Ubuntu potete recarvi nel centro dove sono presenti tutte le applicazioni e digitare Wine nel campo Ricerca, dopo di che cliccare su Installa e dare eventuali permessi. Al termine dell’installazione il programma è pronto per essere utilizzato, se volete installare software Windows (compatibili), vi basta cliccare due volte sull’eseguibile exe ed aprirlo con Wine.

A questo punto vedrete comparire un popup dove potete procedere all’installazione del programma come se foste nell’ambiente Windows. Ovviamente Wine nonostante permetta di installare e lanciare numerosi giochi, non è da preferire al sistema originario, per tanto vi consigliamo di utilizzarlo solo per programmi minori, qualora siete interessati al gioco e disponiate di un PC dalle prestazioni elevate, potete sempre virtualizzare il sistema o in alternativa creare una partizione dedicata.

Molti preferiscono Linux per la questione “open source” ma si sa che non è di certo il sistema più adatto per giocare.

Qua è possibile scaricarlo: https://www.winehq.org/announce/2.0



Cinque sistemi operativi da provare.

Ecco i 5 sistemi operativi che possiamo provare.

I sistemi che proveremo oggi sono sistemi noti su Linux, per di più useremo una macchina virtuale per eseguirli e quindi useremo Virtualbox.

Ecco a voi i cinque sistemi che useremo:

1) Linux Mint: Attualmente fino alla versione 18, Linux Mint ha diverse versioni disponibili. Se non lo avete già provato, l’installazione su una macchina virtuale è una buona idea, il desktop di default non richiede l’accelerazione 3D.

2) Lubuntu: Questa versione leggera di Ubuntu è disponibile da diversi anni e il fatto che occupa poco spazio la rende ideale per l’esecuzione su una macchina virtuale. Potete provare anche LXLE, Lubuntu Extra Life Extension, che è anche più leggero di Lubuntu.

3) Slackware: Mai sentito parlare di Slackware? Non importa. Rappresenta la più vecchia distribuzione e funziona senza problemi con tutte le applicazioni delle macchine virtuali.

Ideale per gli utenti avanzati di Linux – è molto vicino a UNIX – Slackware è sicuramente a un passo in avanti dai sistemi operativi standard di Linux.

Ciò significa che una macchina virtuale è l’ambiente ideale per provare Slackware, e la sua semplice installazione avviene da riga di comando.

4) Fedora: Un popolare sistema operativo Linux, Fedora è una distribuzione con un focus su software open source. Curiosamente, ha una reputazione di essere difficile da usare, ma non è proprio così.

5) Ubuntu Server: Finora, abbiamo esaminato applicazioni desktop, ma se il vostro interesse per questo tipo di distribuzione è basato su server, allora potreste considerare Ubuntu Server.

In aggiunta aggiungerei anche:

6) Deepin: E' una distribuzione Linux cinese per personal computer basata su Debian (unstable). deepin è stato sviluppato prevalentemente da Wuhan Deepin Technology Co., Ltd. ed utilizza, per impostazione predefinita, l'ambiente desktop Deepin Desktop Environment (DDE) 3.0, che è stato sviluppato usando la libreria multipiattaforma Qt; Nel sistema sono inclusi altri applicativi tra cui Deepin Music Player, Deepin Movie, Deepin Store, l'emulatore CrossOver, la suite per l'ufficio proprietaria WPS Office e la piattaforma di videogiochi proprietaria Steam della Valve Corporation.

7) OpenSUSE: E' un sistema operativo GNU/Linux sviluppato dalla comunità del Progetto openSUSE e sponsorizzato da Novell.

Novell, dopo l'acquisizione di SUSE Linux nel gennaio 2004, decise di coinvolgere la comunità nel processo di sviluppo. La versione di 10.0 di SUSE Linux, rilasciata il 6 ottobre 2005, è stata la prima a beneficiare del contributo del progetto openSUSE.

bene ragazzi sta a voi quale preferite e quale consigliate, cosi che l'utente possa iniziare a provare una di queste Distribuzioni.

La VirtualBox


The Master Linux 0.0.2.

Ecco la nuova versione di Master Linux.

Questa versione della Distribuzione Master Linux è molto intrigante rispetto alla prima versione, ci sono alcune differenze che danno la possibilità all'utente di eseguire e personalizzare questa distribuzione ed è adatta sia per gli esperti e quelli meno esperti, ed il vantaggio che ha sono i vari programmi che sono all'interno già installati dove l'utente può usarli installarli ma sopratutto usare la loro creatività.

Come sappiamo questa è una remix elaborata da Opensuse e KDE4 vediamo all'interno cosa propone di innovativo.

1) Il Logo: Finalmente Master Linux a un logo suo personale lo troviamo in questa immagine accanto al nome della distribuzione sulla sinistra.

Master Linux

2) l'installazione:
Qua vediamo che durante l'installazione oltre al piccolo logo che vediamo in alto a sinistra, vediamo un bellissimo sfondo dove viene vista una delle più grandi città del Mondo New York.

Master Linux

3) Sfondo: Qui vediamo lo stesso sfondo che c'è durante l'installazione.

Master Linux


Questo è il tutto per quanto riguarda la parte de logo e dell'interfaccia grafica:

Ora citiamo alcuni programmi che ci sono all'interno, dove sarebbe il punto forte di questa Distribuzione.

1) Amarok: è un lettore musicale per Linux e Unix con un'interfaccia intuitiva. Amarok riproduce la musica che ami più facilmente che mai – ed è pure bello da guardare. Amarok ha un eccellente supporto per lo streaming, le visualizzazioni, le dissolvenze e l'esclusivo "Navigatore del contesto" che differenzia questo lettore da altre soluzioni per KDE. Allo stesso tempo Amarok fornisce un'interfaccia molto rapida e intuitiva con un'insuperabile gestione delle scalette e un velocissimo catalogo musicale.

2) Ark: è un programma per gestire archivi di dati digitali sviluppato per l'ambiente desktop KDE. È incluso nel pacchetto kdeutils.

3) Bash: è una shell testuale del progetto GNU usata nei sistemi operativi Unix e Unix-like, specialmente in GNU/Linux.

Essa è chiamata anche Bourne shell dal nome del suo autore originario Stephen Bourne. L'espansione dell'acronimo bash, Bourne again shell, letteralmente significa un'altra shell Bourne, ma Bourne again ha la stessa pronuncia di born again, cioè rinata creando la definizione finale shell rinata.

4) Blender: è un programma libero e open source per la modellazione 3D, animazione, rendering, post-produzione, creazione interattiva e riproduzione. È disponibile per tutti i maggiori sistemi operativi sotto i termini della GNU General Public License.

5) Brasero: è un software libero di masterizzazione per sistemi operativi GNU/Linux. L'interfaccia grafica si basa su GTK+ e per la masterizzazione di CD e DVD vengono utilizzati cdrtools, growisofs e opzionalmente libburn.

Brasero è il programma di masterizzatore di CD/DVD predefinito per il desktop environment GNOME ed è coperto dalla licenza GNU General Public License.

6) Clam AntiVirus: è un anti-virus open source (GPL) oer UNIX. Fornisce una serie di utility che includono un demone multi-thread flessibile e scalabile, un'interfaccia da linea di comando ed uno strumento avanzato per l'aggiornamento automatico del database con le definizioni dei virus.

7) GNU C++: Il sistema GNU C ++ Compiler.

8) Python: è un linguaggio di programmazione ad alto livello, orientato agli oggetti, adatto, tra gli altri usi, per sviluppare applicazioni distribuite, scripting, computazione numerica e system testing. Python è spesso paragonato a Ruby, Tcl, Perl, Java, JavaScript, Visual Basic o Scheme. Fu ideato da Guido van Rossum all'inizio degli anni novanta. Il nome fu scelto per via della passione di van Rossum per i Monty Python e per la loro serie televisiva Monty Python's Flying Circus.

9) Ruby: Un linguaggio open-source dinamico che dà particolare rilevanza alla semplicità e alla produttività, dotato di una sintassi elegante, naturale da leggere e facile da scrivere.

10) SuSEfirewall2: implementa un filtro di pacchetti che protegge gli host e router, limitando cui i servizi o le reti sono accessibili sul host o tramite il router. SuSEfirewall2 utilizza l'infrastruttura filtraggio dei pacchetti iptables / netfilter per creare una regola flessibile impostato per un firewall stateful.

11) Radio Tray: è un’applicazione open source che ci consente di poter ascoltare le nostre web radio preferite direttamente da un semplice collegamento nel nostro pannello. Tra le principali caratteristiche di Radio Tray troviamo il supporto per i più diffusi formati di web radio, possiamo catalogare le nostre web radio.

12) Kalzium:  è un programma per la visualizzazione della tavola periodica degli elementi per l'ambiente desktop KDE.

Il programma contiene informazione sugli elementi chimici, incluso la massa, carica, foto, informazioni sulla scoperta, dati sulla chimica e sull'energia, e un modello dell'atomo. La tabella può essere configurata per mostrare la numerazione, la fase, e il colore degli elementi in vari modi. È possibile colorare la tabella stessa in base a varie proprietà chimiche, ad esempio per blocchi o secondo la famiglia di ogni elemento, oppure colorando gli elementi con un gradiente di colore rosso a seconda di una proprietà come il punto di ebollizione o il raggio atomico. Inoltre è disponibile un indice per date che consente di mostrare solo gli elementi scoperti fino a una data specifica.

E molte altre applicazioni interessanti, non resta che scaricarla e provarla.

Ricordiamo che è possibile anche inserire in questa distribuzione il programma "The Convert Fast TV" che trovate nel sito sulla vostra destra, sotto alla Distribuzione.

Ubuntu Software Libero

Per saperne di più su Linux=https://www.facebook.com/groups/416785168484322/









LinuxPcubuntu downloaditalian

Scaricate The Convert Fast TV.

Ora potete scaricare il programma che ho creato The Convert Fast TV.



Per saperne di più su Linux=https://www.facebook.com/groups/416785168484322/









Terminale per l'autocorrezione.

Esiste sul terminale l'autocorrezione.

Di recente su Linux esiste sul terminale per l'autocorrezione, cerchiamo di capire cosa:

Le funzioni dell’interfaccia a carattere di Linux sono più avanzate di quanto la maggior parte degli utenti possa immaginare: per esempio, si può perfino attivare un sistema di autocorrezione capace di superare in modo quasi automatico eventuali errori di battitura.

Questa funzione è abbinata al comando cd (change directory), sia perché è uno dei più utilizzati sia perché il sistema ha una base di dati con cui confrontare i comandi digitati (i nomi delle cartelle) per poter individuare eventuali refusi. Scopriamo come attivare questa funzione, in Ubuntu.

Aprite il terminale, per esempio con la scorciatoia da tastiera Ctrl+Alt+T, e digitate il comando:

(nano ~/.bashrc)


Per modificare il contenuto del file di configurazione nascosto .bashrc. Raggiungete la fine del file di testo e aggiungete la riga seguente:

(shopt -s cdspell)

Salvate il file con la combinazione di tasti Ctrl+O seguita da Invio, e poi uscite con Ctrl+X. Per attivare la nuova funzione bisogna chiudere il terminale ed effettuare un nuovo login: basta premere il pulsante in alto a destra nella barra dei menu di Ubuntu e selezionare Termina sessione nel menu a discesa.

Una volta completata l’autenticazione aprite il terminale e provate a sbagliare di proposito un comando di cambio directory: se si digita Cd Imagini, per esempio, il terminale riconoscerà l’errore e si sposterà automaticamente nella cartella Immagini.

In modo simile, il terminale correggerà eventuali maiuscole iniziali mancanti: una grande comodità per chi non riesce ad abituarsi ai file system del mondo Linux, che differenziano tra maiuscole e minuscole.

Io l'ho provato sul mio e devo dire che funziona alla grande, provate anche di certo non ne rimarrete delusi.

Il terminale

Per saperne di più su Linux=https://www.facebook.com/groups/416785168484322/











I successori di Unix sondaggio.

Nuovo sondaggio quale tra questi sistemi vi piace di più?

Il primo sondaggio che ho fatto è stato quello di "quale distribuzione di linux preferite?" i risultati sono stati questi:
il sondaggio
 
Vediamo che Ubuntu è la distribuzione che preferiscono di più non per nulla vince al 23%, dietro vediamo Linux Mint e Ach Linux al 11% pari merito e la terza posizione ci sono Kali Linux 8% e Debian al 9% sempre a pari merito, le altre su per giù sono quasi pari sul 1% e 2%.

abbiamo visto dato che molti anche se non è per esperti, piace Ubuntu è stata la più votata quindi ciò che fa capire oltretutto che Ubuntu è un sistema semplice ma viene utilizzata spesso per sua facilità d'uso per l'utente, come aspetto grafico e preferisco Linux Mint, però Ubuntu viene è conosciuta di più.

Ora passiamo ad un nuovo sondaggio dal nome "I successori di Unix sondaggio" citerò alcuni di questi sistemi con una breve descrizione dove naturalmente già conosciute, cosi per alcuni capiranno cosa sono e per gli esperti non resta che scegliere.

Iniziamo:

1) BSD: Detto anche" Berkeley Software Distribution" è la variante originaria di Unix sviluppata presso l'Università di Berkeley in California ed è alla base di una delle due famiglie principali di sistemi operativi liberi attualmente più diffusi, tra cui gli esponenti più noti sono FreeBSD, PC-BSD, OpenBSD, NetBSD, GhostBSD, MidnightBSD, DesktopBSD, FreeNAS, FreeSBIE, DarwinOS (il cuore Unix di macOS) e DragonFly BSD (con le sue distribuzioni FireflyBSD).

2) GNU: Un sistema operativo Unix-like ideato nel 1984 da Richard Stallman, allo scopo di ottenere un sistema operativo completo utilizzando esclusivamente software libero. Dato che GNU Hurd, il kernel ufficiale del progetto, non è considerato pronto per la distribuzione, GNU viene in genere utilizzato congiuntamente ad altri kernel tra cui Linux, Linux-libre o quelli di Darwin e FreeBSD. La parola GNU si pronuncia /gnu:/ (gh-nù) e non /ɲu:/ per non confonderlo con l'omonima specie animale o con l'aggettivo inglese new.

3) Linux: E' un kernel creato nel 1991 da Linus Torvalds. Utilizzato congiuntamente al sistema operativo GNU, ideato da Richard Stallman, ha dato vita al sistema operativo GNU/Linux.

Il kernel Linux è distribuito attraverso la licenza di software libero GNU GPLv2, comprendendo però diversi firmware sotto licenze non-libere.

4) Solaris:
In passato noto anche come Solaris, Solaris Operating System o Solaris OS è un sistema operativo Unix originariamente sviluppato da Sun Microsystems, scritto in linguaggio C e basato su SunOS 5.0. Il 20 aprile 2009 Oracle Corporation ha acquisito Sun Microsystems, diventando proprietaria di Solaris (divenuto Oracle Solaris).

Oracle Solaris è conosciuto per la sua scalabilità, specialmente su sistemi SPARC, e per l'introduzione di molte caratteristiche innovative come DTrace, ZFS e Time Slider. Solaris supporta workstation basate su sistemi SPARC e x86.

Oracle Solaris è certificato come una versione di Unix (contro la Single UNIX Specification). Anche se, storicamente, era sviluppato come software proprietario, Solaris è supportato nei sistemi prodotti da tutti i principali venditori di server e, oggi, la maggior parte del suo codice è sotto licenze open source.

5) AIX: AIX acronimo di Advanced Interactive eXecutive, è il marchio registrato dall'IBM che rappresenta la versione proprietaria del sistema operativo Unix sviluppato dalla società.

6) HP-UX: E' un sistema operativo tipo UNIX proprietario sviluppato da Hewlett-Packard. Il sistema operativo è montato sulle macchine utilizzanti microprocessori PA-RISC e Itanium e su sistemi Apollo/Domain. Le prime versioni potevano essere utilizzate su macchine HP 9000 serie 200, 300 e 400, a partire dal 1984. Queste macchine erano basate sui microprocessori della famiglia Motorola 68000. Dalla serie 500 in poi le macchine vennero basate sui microprocessori proprietari di HP basati su architettura FOCUS.

HP-UX fu il primo UNIX a utilizzare una lista di accesso per gestire l'accesso alle unità logiche e ai file contenuti in esse. HP-UX fu altresì il primo UNIX a includere di serie il Logical Volume Manager, derivato dal gestore logico di Veritas.

7) MacOS: E' il sistema operativo sviluppato da Apple Inc. per i computer Macintosh. È nato nel 2001 per combinare le note caratteristiche dell'interfaccia utente dell'originario Mac OS con l'architettura di un sistema operativo di derivazione UNIX della famiglia BSD.

Nonostante il nome utilizzato fino alla versione 10.7.5, Mac OS X è un'altra versione rispetto a Mac OS, quest'ultimo nato nel 1984 con i primi computer Apple: venne completamente riscritto ed è di fatto un sistema operativo differente, di tipo UNIX certificato IEEE compatibile al 100% con lo standard POSIX.

macOS è un sistema operativo proprietario. Solo dove diversamente indicato (come per lo strato del sistema basato su Darwin che è rilasciato sotto la licenza libera Apple Public Source License) sono presenti dei software che sono liberi (software libero) o open source.

8) Tru64: Un sistema operativo UNIX a 64-bit attualmente di proprietà della HP per la piattaforma DEC Alpha AXP.

Precedentemente era proprietà della Compaq e ancora prima della DEC, noto, però, con il nome di DEC OSF/1 AXP e poi di Digital UNIX.

9) XENIX: è stata una versione del sistema operativo Unix sviluppata da Microsoft negli anni ottanta e successivamente acquistata da SCO.

Ora tocca a voi non resta che votare e commentare.

Il Sondaggio











Grande novità Laptop Ubuntu da 7 pollici.

Ecco a voi Laptop Ubuntu da 7 pollici.

Il GPD pocket è un laptop molto piccolo, così piccolo da stare in tasca. Il device sarà disponibile in due versioni, una con Windows 10 e una con Ubuntu 16.04 (Xenial Xerus).

Il GPD Pocket presenta delle buone specifiche tecniche, il processore è un quad-core Intel Atom x7-Z8700 (lo stesso che troviamo sul Microsoft Surface 3), 4GB RAM e un pannello IPS ad alta risoluzione. Ecco tutte le specifiche nel dettaglio:

  1. 7-inch IPS touch display
  2. Intel Atom x7-Z8700 (quad-core @ 1.6GHz)
  3. 4GB RAM
  4. 128GB storage
  5. 1x USB Type-C
  6. 1x USB 3.0
  7. Mini HDMI

MicroSD Card slot
Courage jack (“headphone port”)
batteria 7000mah

Le dimensioni del portatile non permettono una full-size keyboard ma una piccola tastierina adatta per web browsing, social (twitter, facebook..) e poco altro.

Dubito che qualcuno possa sceglierlo come device principale ma se viaggiare molto e se raramente potete starvene comodi su una scrivania questo GPD pocket ha il suo perchè. Purtroppo il prodotto non è ancora acquistabile ma tra poco verrà lanciata una campagna di crowdfunding su Indiegogo, speriamo vada a buon fine.


Per saperne di più su Linux=https://www.facebook.com/groups/416785168484322/










Vediamo cos'è Linux.

Cerchiamo di capire cosa è Linux.

In molti sanno cosa sia un kernel, sanno da chi è stato creato linux da: Linus Torvalds e Richard Stallman ma molti non sanno cosa è effettivamente, vediamo un po cos'è linux.....

Vai al sito:http://www.hwgadget.com/linux-che-cose-e-perche-dovrei-installarlo-1209.html

Distribuzioni Linux

Per saperne di più su Linux=https://www.facebook.com/groups/416785168484322/











Giocare con il terminale di Linux.

Come giocare su Linux usando il Terminale.

Se pensavate che il terminale di Linux fosse fatto solo per i codici e privo di divertimento, vi sbagliate di grosso!!.

Oggi voglio farvi ricredere. Nonostante il supporto a questo sistema operativo (lato giochi) e vi faccio vedere qualche piccola chicca.

ho preparato per voi una lista di 10 giochi assolutamente imperdibili, e che potrete usare direttamente sulla vostra distribuzione Linux! Andiamo a scoprirli uno per uno insieme alla procedura per installarli.

Iniziamo:

1) 2048:
Uno dei tormentoni, fino a qualche tempo fa, dei nostri smartphone. Tutti abbiamo provato a raggiungere quella fatidica cifra e a superarla. Molti ci suono riusciti, altri hanno rinunciato. Ed ora avete la possibilità di rifarvi (oppure battere il vostro record!).

Serviranno semplicemente le frecce per direzionare gli spostamenti dei blocchi. Per installarlo, digitate sul terminale:

(wget https://raw.githubusercontent.com/mevdschee/2048.c/master/2048.c)

Per compilarlo ed eseguirlo:

(gcc –o 2048 2048.c ./2048).
Gioco-2048


2) Bastet:
Nostalgia del buon vecchio tetris? Ecco a voi la soluzione. Si chiama Bastet, e funziona praticamente allo stesso modo. Usando le frecce potrete posizionare i blocchi e raggiungere il punteggio più alto.

Divertitevi, ma per installarlo usate:

(sudo apt-get install bastet)

E per farlo eseguire:

(bastet).

Gioco-Bastet

3) Greed:
Vi manca anche Pacman? E magari un po’ di nostalgia per Tron? Ecco il mix perfetto. In Greed, un gioco pieno di colori, dovrete riuscire a mangiare il maggior numero possibile di cifre possibile usando le frecce.

Il vostro personaggio sarà la “@”, ed il numero che mangerete corrisponde a quanti passi potrete fare in una determinata posizione. Sapendo però che non potrete tornare sulle vostre passate prede. Sembra un po’ confusionario, ma prendeteci la mano e vedrete che il divertimento arriverà!

Per installarlo:

(sudo apt–get install greed)

Per eseguirlo:

(greed).


Gioco-Greed

4) Moonbuggy:
Apparentemente facile ed intuitivo, Moonbuggy vi catapulta sulla superficie della luna a bordo di un rover. Non dovrete far “altro” che sopravvivere il più a lungo possibile.

Attraverso la barra spaziatrice (=salto) ed i tasti ‘a’ oppure ‘l’ (=per far fuoco sugli oggetti).

Provatelo assolutamente se vi ritenete bravi in questa tipologia di giochi!

Per installarlo digitate sul terminale:

(sudo apt–get install moon–buggy)

Per eseguirlo invece:

(moon–buggy).


Gioco-Moonbuggy
5) NInvaders:
Anche un classico come Space Invaders trova qui la sua rivisitazione. Dovrete salvare la Terra a bordo della vostra navicella, sparando (con la barra spaziatrice) e muovendosi nel cosmo (frecce direzionali).

Per installarlo:

(sudo apt–get install ninvaders)

Per eseguirlo:

(ninvaders).
Gioco-Ninvaders

6 ) Nsnake:
Nessuno dimentica Snake, impossibile farlo. Introdotto nei vecchi cellulari Nokia, è sempre rimasto un mito indiscusso della telefonia ed un pioniere dei primi giochi.

Ora potrete godervelo anche su Linux, grazie ad Nsnake!

Per installarlo:

(sudo apt–get install nsnake)
 
Per eseguirlo:

(nsnake).

Gioco-Nsnake


7) Pacman4Console:
Non potevamo non includere nella lista questo mitico gioco per Linux. Pacman4Console rimane uno dei meglio sviluppati e più carini da giocare.

Mangiate più palline possibili e scappate dai vostri nemici!

Per l’installazione:

(sudo apt–get install pacman4console
)

Per eseguirlo:

(pacman4console).

Gioco-Pacman4Console

8) Sudoku:
Con questo sudoku per Linux non dovrete più sfogliare i giornali per trovarne uno. Perfetto per chiunque voglia cimentarsi con un passatempo difficile ma stimolante.

Non ve ne pentirete, installatelo!

E potrete anche scegliere il livello di difficoltà! Cos’altro state aspettando?

Per installarlo digitate:

(sudo apt–get install sudoku)


Per eseguirlo:

(sudoku).

Gioco-Sudoku

9) Nethack:
Uno dei giochi più complicati e con una storia intrigante che abbiamo trattato fin’ora. Dovrette recuperare l’amuleto di Yendor da una vasta prigione.

Tantissimi i comandi da imparare,buon divertimento! Ricordatevi che riceve il supporto di una vasta community quindi qualche novità potrebbe esserci.

Per installarlo:
(sudo apt–get install nethack–console)

Per eseguirlo:

(nethack).
Gioco-Nethack

10) Robot Finds Kitten:
In questo gioco sarete nei panni di un robot incaricato di trovare un gattino nel bel mezzo di tanti caratteri random.

Con le frecce vi muoverete nello spazio del gioco e potrete “gustarvi” le descrizioni di ogni oggetto incontrato durante il vostro percorso. Buon divertimento!

Per installarlo:

(sudo apt–get install robotfindskitte)

Per eseguirlo:

(robotfindskitten).
Gioco-Robotfindskitten
Signori non vi resta che provare, buon divertimento.

Per saperne di più su Linux=https://www.facebook.com/groups/416785168484322/









Linux Mint 18.1.

Disponibile la distribuzione Linux Mint 18.1.

Finalmente uscirà questa fantastica Distribuzione, non vediamo l'ora quando sarà il momento.

Questa nuova point release, che verrà supportata fino al 2021, è un diretto aggiornamento di LM “Sarah”, e si basa su Ubuntu 16.04 LTS. Contiente gli ultimi pacchetti aggiornati e le nuove versioni dei desktop environment Mate 1.16 e Cinnamon 3.2, il tutto gira grazie al kernel 4.4 (LTS).

Da una settimana Clement Lefebvre ha caricato sul sito ufficiale di Linux Mint le immagini ISO della beta di Xfce. Questa nuova point release è un vero e proprio aggiornamento della precedente ISO e include gli ultimi pacchetti aggiornati di Linux Mint e l’aggiornamento delle X-Apps.

Per provarla e testarla un minimo vi mando la beta in questo sito: Sito Ufficiale.

Testiamola e vediamo il risultato di come sarà questa nuova versione, sopratutto se ci saranno grosse novità anche perché come sappiamo Linux Mint è una fantastica distribuzione.

Distribuzione Linux Mint 18.1

Per saperne di più su Linux=https://www.facebook.com/groups/416785168484322/